5′ festa del volo e 4′ festa del cuore

Ri-equilibrare le persone è il nostro lavoro, portarle ad ascoltare il proprio Cuore e vivere in Amore… pure. Ma c’è molto di più… quello che ti vogliamo offrire è un weekend davvero incredibile all’insegna dello sport, dell’avventura, del sorriso, del buon cibo e del piacere di stare insieme… grandi e piccini.

comune di Toano

Vinci la Paura con KeyEmotion il 9 Giugno

Sei pronto a “Vincere la paura”? Allora iscriviti alla giornata KeyEmotion domenica 9 giugno e lanciati anche tu in questa fantastica avventura aerea! 

L’istruttore di paracadutismo A.F.F presso il Campo Volo di Reggio Emilia, Massimiliano Cammatari, detto il “Camma” e il suo preparatissimo Staff ti aspettano a braccia aperte!

Per info non esitare a contattarci!!!
http://www.paracadutismoreggioemilia.it 

Ci godiamo davvero ogni momento con i nostri figli?

Chi ha il dovere di accompagnare il bambino al gioco? Chi dovrebbe vivere il momento presente con i bambini, spiegandogli come funziona la vita stessa e come funziona il gioco?

Settimana scorsa mi è capitato un episodio interessante da raccontare, da tenere a mente come esempio e come spunto di riflessione.

L’episodio in questione sottolinea fortemente come la maggior parte delle persone vive la propria Vita, come sia difficile godere di ogni istante ed esistere consapevolmente nel Qui ed Ora.

In questo caso andiamo ad analizzare questo atteggiamento sotto l’aspetto genitoriale.

Molto spesso mi capita di vedere quando esco a cena, o durante una passeggiata in centro città, genitori che trascinano i loro figli qui e là, li portano con loro a fare la spesa al supermercato, dal parrucchiere o a fare shopping.

E mi domando, date le alte temperature estive forse i figli preferirebbero non uscire? O quanto meno, preferirebbero uscire per recarsi in un luogo più consono alla loro età, come un parco giochi?

Premesso questo, andiamo al racconto dell’episodio interessante che spero faccia riflettere chiunque legga queste righe.

Una domenica mattina soleggiata. Milano. Sto entrando in hotel dove con immenso entusiasmo mi accingo per il corso che tengo nel pomeriggio. Chi mi segue da un po’ sa che vivo pienamente nel qui ed ora, che mi godo ogni istante prestando attenzione a tutto ciò che succede nel presente.

Davanti alla porta girevole all’ingresso dell’hotel trovo una bambina che si diverte a seguire il vortice di questa porta, avrà avuto circa 5 anni.

Fuori un gruppo di persone adulte che, presumo dall’eleganza degli abiti, si accinge ad andare ad una cerimonia, una cresima, un battesimo, una comunione, chissà. Si stanno divertendo.

Entro in hotel, saluto la bambina, Rosaria scopro. Vado in reception, attendo qualche minuto per un caffè. Cerco un documento che mi serve nella mia 24 ore, non c’è. L’ho lasciato in auto. Esco per andare a prenderlo e mi accorgo che né le persone né Rosaria ci sono più. Osservo un po’ in giro e noto un gattino che percorre il marciapiede intorno all’hotel. Tenero, piccolo e sofferente dal caldo.

Vedo uscire dall’hotel Rosaria, evidentemente anche lei ha notato il piccolo gatto dall’interno dell’hotel.

In modo totalmente naturale come ogni bambino della sua età farebbe inizia a rincorrere il cucciolo di felino, che nel frattempo si avvicinava nel mezzo della corsia. Ci troviamo su una strada provinciale lunga 3 km che collega Milano a Sesto San Giovanni, percorsa da migliaia di auto e camion ogni giorno, penso percepiate il pericolo.

Mi precipito a fermare la bambina, prendo tra le mie braccia il gatto e li porto sul marciapiede. Con Rosaria che mi tiene la mano accarezziamo e coccoliamo quel tenero micetto, mettendolo poi al sicuro. Accompagno Rosaria all’interno dell’hotel. Mi rivolgo ai genitori che facevano appunto parte di questo gruppo di 6 persone, 3 donne e 3 uomini.

Li ritrovo intenti a parlare e a commentare il proprio abbigliamento. Lamentano che la borsetta di una delle signore non si abbina al vestito, decantano il vestito di sartoria di uno degli uomini, la bellezza delle scarpe dell’altro, ovviamente con molto orgoglio.

Arrivo con Rosaria per mano, fortuna che non sono un sequestratore di bambini, o un malintenzionato, perché Rosaria come ha tenuto la mia mano poteva farlo con chiunque.

Avviso i genitori dell’accaduto, il gelo cala sui loro volti.

La prima reazione del padre indovinate quale è stata? Il rimprovero a Rosaria

“non dovevi allontanarti! Te l’ho detto mille volte!”

Come se non fosse naturale che l’istinto di un bambino vedendo un gatto non sia quello di rincorrerlo per andare a giocare.

Si, perché tra la porta girevole e il piccolo gatto Rosaria credeva di stare alle giostre. Come è normale che sia per un bambino della sua età.

Ora la domanda riflessiva, chi ha il dovere di accompagnare il bambino al gioco? Chi lo deve fare se non i genitori? Chi dovrebbe vivere il momento presente con i bambini, spiegandogli come funziona la vita stessa e come funziona il gioco?

Sapete quale è stata l’impressione nel vedere questi due genitori che, tra le altre cose avevano con loro altri due figli, di circa 7 anni, seduti sul divano della hall con uno smartphone in mano?

Che l’intento della loro giornata non era vivere un momento sereno in famiglia, ma piuttosto mettersi in mostra in prima persona usufruendo della cerimonia da sfoggio.

I bambini con loro in quella giornata erano un peso. Una distrazione dalla loro esposizione.

Rifletto, ero esattamente quel tipo di genitore anche io quando i miei due figli erano piccoli, un genitore inconsapevole di quello che si stava perdendo. L’assurdo è questo. Mettiamo al mondo i nostri figli e finché non li perdiamo attraverso situazioni materiali non capiamo che in realtà non li abbiamo mai avuti.

Ci ritroviamo al punto di non educarli e di trattarli come un peso.

Attraverso la mia esperienza posso poi garantire che quelle mancanze i figli, diventati grandi, ce le rimproverano tutte.

Questa situazione ha alimentato in me ancor di più il desiderio di creare una scuola per genitori, voglio far rendere conto queste persone che è esattamente in una situazione come questa che poi al telegiornale passa la notizia di un rapimento, di un incidente di un piccolo bambino dovuto alla distrazione dei genitori.

Voglio far capire che i bambini vanno vissuti ed educati quando sono piccoli.

Quelli sono gli anni più preziosi, e ti direi anche che quelli sono gli unici anni nel quale un bambino ha realmente bisogno di un genitore. Spesso noi facciamo il contrario, non prestiamo attenzione quando sono così piccoli e vogliamo essere presenti quando sono più grandi, momento invece nel quale dovrebbero imparare ad essere autonomi e indipendenti, facendo tesoro degli insegnamenti che gli abbiamo trasmesso in passato.

Fare un figlio vuol dire condividere ogni momento della vita con lui, evitando che qualcun altro lo faccia al posto tuo e facendo in modo di essere tu la sua guida nel periodo in cui ne ha più bisogno.

L’educazione del genitore è per KeyEmotion una missione centrale e organizza costantemente Per-Corsi in tutta Italia.

Grazie al Metodo 22 Chiavi imparerai a gestire le emozioni e migliorerari come persona e come genitore. KeyEmotion si occupa di rapporti famigliari da piu’ di 10 anni.

Ad oggi ha già aiutato migliaia di famiglie a Ri-Trovare l’equilibrio, attraverso un percorso pedagogico dove si apprende un metodo collaudato e funzionante,

grazie al quale sarai in grado di Ri-Trovare il tuo equilibrio e quello della tua famiglia.

Qual è Il bene più prezioso di tutti?

Qual è Il bene più prezioso di tutti? Molto più prezioso del denaro… Il Tempo! Seguimi e vediamo se lo spendi (o lo investi) davvero bene… Dimmi! Quante persone conosci che si lamentano di non avere tempo? Pensaci bene come trascorri il tuo?

Ti parlo come se tu fossi qui con me mentre sto scrivendo. Mi trovo a 1.800 m sul livello del mare, sul “mio” Appennino Emiliano e ti dico: questo è tempo speso bene , questo è tempo che vale. Questo è tempo che consapevolmente ho deciso di trascorrere in questo modo.

Il segreto è tutto qua: saper scegliere farlo bene. La veduta è stupenda: montagne innevate, cielo sereno e boschi. Vorrei tu fossi qui con me! Regalati tempo di questa qualità! Anche la compagnia non è da meno quella del mio fedele amico cane che ha già fatto in modo con i suoi super sensi di incontrare cervi, daini e caprioli. Aria fresca, un po’ di fiatone, un bel sorriso stampato in viso. Soprattutto un bel sorriso “dentro” ed un senso di calma felicità. Ascolto gli uccelli ed il mio respiro: sono qui ed ora.

Adesso! Completamente “presente” ed innamorato di questo momento: l’unico momento che abbiamo.

L’ho imparato da uno dei miei maestri, uno dei miei punti di riferimento che ho studiato e che sono andato ad ascoltare personalmente in giro per il mondo, Eckhart Tolle.

Pensaci, è il passato è andato e non lo puoi cambiare. Il futuro mi dici? Ancora deve venire e comunque quando sarà ancora e ancora si dispiegherà dal momento presente.

Non puoi non concordare: è tutto quello che abbiamo. Il qui e l’ora, l’adesso. Bene, verrà il momento di approfondire questi discorsi ora però ti voglio raccontare di quante persone vengono da me e mi dicono non ho tempo.

Ascoltale attentamente, con amore.

Evita giudizi e pregiudizi. Astieniti dal suggerire facili consigli che vengono dal tuo passato. Non han bisogno di questo. Verrai con me a scoprire cosa provano veramente. Nel profondo. E dove si sono persi in una vita che non riconoscono più.

Molti si sentono intrappolati in una vita che non pensavano. Rinchiusi in abitudini noiose.

La noia che male terribile. Molti altri son pieni di rimpianti per un passato che non è stato e che non riescono a lasciare andare e così facendo dimenticano di vivere. Adesso. Altri ancora sono consumati da un dolore acuto, dallo stress di una vita frenetica, dalle bollette da pagare, dal dover mantenere la famiglia, il tenore di vita, le apparenze sociali. “Non ho tempo, la mia giornata Francesco è già più che piena, direi che è ripiena”. Non ho tempo di viaggiare, non ho tempo di studiare, non ho tempo di andare a trovare i miei genitori… Non ho tempo.

Si lamentano.
Lamentela: LA MENTE LA. La tua mente non educata rapita da pensieri incontrollati si lamenta compulsivamente e non la sai fermare. Permettimi una battuta che ha un grande fondo di verità: essendo la tua mente là non pensi che significhi che non è qua? Ricorda è una trappola! Sei perso nei tuoi pensieri e verrai a scoprire che Tu non sei i tuoi pensieri. E nemmeno le tue emozioni. Non pensare che la vita ti passi accanto o che sia già passata: Tu Sei la Vita. Il tempo non è lineare caro amico mio è bensì circolare. Il cerchio della vita che inizia quando siamo bambini e termina quando si è anziani, con gli stessi bisogni e poi si muore. La morte un altro argomento importante di cui ti parlerò e approfondiremo insieme se vorrai.

Il cerchio quotidiano dei giorni che iniziano con un nuovo sole e con il risveglio e terminano con la notte e l’andare a riposare. Senza la notte non potrebbe esserci un nuovo giorno e con esso la rinascita carica di promesse. Quindi nuove possibilità di scelta. Un dono, una grandissima opportunità cui “dare” valore e da non sprecare che dici?

E’ un nascere alla giornata che è un regalo carico di promesse e di possibilità. Molti hanno l’aspirazione di impegnarsi a migliorare la propria condizione economica mentre altri che già godono di una relativa tranquillità data dal denaro si chiedono

è tutto qui?

Verrai con me a scoprire non ha senso cercare di migliorare la propria vita dall’esterno bensì dall’interno. Il tempo e con esso la vita acquistano valore non attraverso ciò che hai ma ciò che Sei. La vita ha un senso non attraverso l’avere bensì attraverso l’Essere. Ed il tuo tempo è ben speso se Sei (Essere) consapevole di come lo impieghi.

Il tempo è una questione di valori. Non riesci a fare le cose perché ti perdi in litigi con il vicino, con i genitori che se ne sono andati. Con il tuo ex che si è comportato male…

Molte persone passano il tempo a pensare al collega di lavoro che ha più di loro, pensieri di rabbia e di invidia.

Molti si lamentano (dal divano) del denaro che non hanno o si perdono in progetti per averne. Altri si logorano l’anima a rammaricarsi per una storia finita o a piangersi addosso per chi non hanno saputo Essere. Essere sempre ed ancora Essere non ti viene in mente qualcuno? Essere o non Essere questo è il problema! Son stato più chiaro ora?

Posso dirti che più del 90% delle persone passa il tempo in pensieri immobilizzanti di lamentela. Pensare e lamentarsi è dunque un’azione che non ha valore. Che non ti dona nulla: che ti impedisce di? Essere! Di più ha un valore negativo che ti erode energia. Che ti stanca e si accumula nel tuo fisico generando fors’anche malattie.

Con il percorso Key Emotion te ne dono le chiavi, una alla volta in un crescendo di consapevolezza, godimento della vita ed amore.

Capirai quindi che il tempo nel qui ed ora non esiste. Che il tempo è però una convenzione fra esseri umani che ci permette di organizzarci. Un giorno devi essere alle 9 a Milano e per andarci devi partire alle 5. La cosa importante è come si impiega quel tempo. Ti insegno il contrario della lamentela, è il contesto.
Con te stò, Sono (Essere) qui presente, adesso e scelgo consapevolmente (ancora) cosa fare.

Non a caso la consapevolezza è la prima delle 22 chiavi che ho scavato nel corso degli ultimi anni dalla mia vita.

Questa chiave da sola ti regala una qualità di vita che non puoi nemmeno immaginare adesso. E ti dona la capacità di scegliere di fare le cose che ti riempiono il cuore. Le cose magari che amavi fare da bambino, quelle piccole che una ad una sono il segreto per fare quelle grandi.

Pensaci in un solo momento, l’adesso, non c’è posto per le grandi cose, solo per le piccole.

Abbiamo quindi scoperto una cosa grande amico mio, il segreto è l’impiego consapevole del tempo…

La scelta di come impiegare il tempo è un dono “Divino” regalato da Dio e scelto da Te. Il momento presente scelto da D’Io.

Apprezzalo, amalo, permettimi di dirti di esprimere la più profonda gratitudine di poterlo impiegare (con amore) e rendilo prezioso!

Ciao Francesco.

PS: quando per la prima volta qualcuno nelle mie ricerche mi fece notare e stimare quel D apostrofo Io fu una scoperta sconvolgente.

Da li in poi Le Sacre Scritture ebbero un’altra e Nuova interpretazione.

(Evviva il)Fallimento! Te lo dico in anteprima: è il titolo del mio libro in uscita!

[et_pb_section fb_built=”1″ fullwidth=”on” admin_label=”Hero” _builder_version=”3.11.1″ background_color=”rgba(81,143,193,0.27)” background_color_gradient_direction=”90deg” background_image=”http://www.keyemotion.it/wp-content/uploads/2018/08/sky-1141928_960_720.jpg” parallax=”on” custom_padding=”0|5px|0px|0px|false|false”][et_pb_fullwidth_header title=”Francesco Chesi” subhead=”Evviva il Fallimento !” text_orientation=”center” header_scroll_down=”on” button_one_url=”http://www.keyemotion.it/contatti/” content_max_width=”600px” _builder_version=”3.16″ title_font=”Alice|700||on|||||” title_text_align=”center” title_text_color=”#0c71c3″ title_font_size=”16px” title_letter_spacing=”5px” title_line_height=”0.5em” title_text_shadow_style=”preset1″ title_text_shadow_blur_strength=”0em” title_text_shadow_color=”#ffffff” content_font=”Alice||||||||” content_text_color=”#000000″ content_font_size=”18px” subhead_font=”Rubik|700|||||||” subhead_text_color=”#000000″ subhead_font_size=”50px” subhead_font_size_phone=”30px” subhead_font_size_last_edited=”on|phone” subhead_line_height=”1.5em” subhead_text_shadow_style=”preset1″ subhead_text_shadow_color=”#ffffff” background_color=”rgba(255,255,255,0)” use_background_color_gradient=”on” background_color_gradient_start=”rgba(255,255,255,0)” background_color_gradient_end=”rgba(255,255,255,0.7)” background_color_gradient_start_position=”50%” background_size=”contain” background_position=”bottom_center” custom_button_two=”on” button_two_text_size=”16px” button_two_text_color=”#ffffff” button_two_bg_color=”rgba(0,0,0,0.6)” button_two_border_width=”15px” button_two_border_color=”rgba(210,159,104,0)” button_two_border_radius=”100px” button_two_letter_spacing=”0px” button_two_font=”Rubik|700|||||||” button_two_use_icon=”off” custom_button_one=”on” button_one_text_size=”16px” button_one_text_color=”#ffffff” button_one_bg_color=”rgba(0,106,193,0.87)” button_one_border_width=”15px” button_one_border_color=”rgba(210,159,104,0)” button_one_border_radius=”100px” button_one_letter_spacing=”0px” button_one_font=”Rubik|700|||||||” button_one_use_icon=”off” background_layout=”light” max_width_last_edited=”off|desktop” module_alignment=”center” custom_margin=”|||” custom_padding=”8vw||4vw|” button_one_border_radius_hover=”100px” button_two_border_radius_hover=”100px” button_one_bg_color_hover=”#ff8a70″ button_two_bg_color_hover=”#ff8a70″ button_one_text_size__hover_enabled=”off” button_two_text_size__hover_enabled=”off” button_one_text_color__hover_enabled=”off” button_two_text_color__hover_enabled=”off” button_one_border_width__hover_enabled=”off” button_two_border_width__hover_enabled=”off” button_one_border_color__hover_enabled=”off” button_two_border_color__hover_enabled=”off” button_one_border_radius__hover_enabled=”on” button_one_border_radius__hover=”100px” button_two_border_radius__hover_enabled=”on” button_two_border_radius__hover=”100px” button_one_letter_spacing__hover_enabled=”off” button_two_letter_spacing__hover_enabled=”off” button_one_bg_color__hover_enabled=”on” button_one_bg_color__hover=”#ff8a70″ button_two_bg_color__hover_enabled=”on” button_two_bg_color__hover=”#ff8a70″]

Nel processo creativo di un libro una parte importante è svolta dai copywriters che si assicurano che il testo sia perfetto, questi professionisti vedono tantissimi libri e “Evviva il Fallimento” è riuscito a toccarli nel profondo fino a cambiare loro la vita stessa.

 

[/et_pb_fullwidth_header][/et_pb_section][et_pb_section fb_built=”1″ specialty=”on” _builder_version=”3.11.1″ background_color=”rgba(0,0,0,0.15)” background_video_mp4=”http://www.keyemotion.it/wp-content/uploads/2018/09/Cairn-Near-River.mp4″][et_pb_column type=”1_3″ _builder_version=”3.0.47″ parallax=”off” parallax__hover=”off” parallax_method=”on” parallax_method__hover=”on”][/et_pb_column][et_pb_column type=”2_3″ specialty_columns=”2″ _builder_version=”3.0.47″ parallax=”off” parallax__hover=”off” parallax_method=”on” parallax_method__hover=”on”][et_pb_row_inner _builder_version=”3.11.1″][et_pb_column_inner type=”4_4″ saved_specialty_column_type=”2_3″ _builder_version=”3.0.47″ parallax=”off” parallax__hover=”off” parallax_method=”on” parallax_method__hover=”on”][et_pb_text _builder_version=”3.11.1″ text_font=”Alice||||||||” text_text_color=”#ffffff” text_font_size=”22px” background_color=”#3a5063″]Che brutta parola vero? Ci ho scritto un libro su questa parola tanto fraintesa. Quando sentiamo parlare di fallimento si pensa normalmente ad un’impresa, un’azienda, una partita IVA che è andata “male” e che ha dovuto portare i libri contabili in Tribunale.
E’ sinonimo di bancarotta, di persone rovinate economicamente e sul lastrico. A volte anche di comportamenti oltre il lecito morale e legale.
Persone additate da facili giudizi di persone inconsapevoli del danno che fanno…
Sinonimi sono rovina, tracollo, dissesto. Tutti termini “negativi” che esprimono e descrivono uno scenario di disfatta economica.[/et_pb_text][/et_pb_column_inner][/et_pb_row_inner][/et_pb_column][/et_pb_section][et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.19.12″ custom_padding=”0|0px|0|0px|false|false”][et_pb_row use_custom_width=”on” width_unit=”off” custom_width_percent=”100%” _builder_version=”3.19.12″ custom_padding=”0|0px|0|0px|false|false”][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.19.12″ parallax=”off” parallax_method=”on”][et_pb_cta title=”Vuoi ricevere una copia di Evviva il Fallimento?” button_text=”Clicca qui” _builder_version=”3.19.12″ button_url=”https://www.keyemotion.it/tag/francesco-chesi/”]

Ordina oggi la tua copia di Evvia il Fallimento e riceverai una piacevole sopresa

[/et_pb_cta][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section][et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.5″ background_color=”#3a5063″ background_size=”contain” background_position=”top_center” custom_padding=”28px|0px|54px|0px|false|false”][et_pb_row _builder_version=”3.5″][et_pb_column type=”1_2″ _builder_version=”3.0.47″ parallax=”off” parallax_method=”on”][et_pb_text _builder_version=”3.11.1″ text_font=”Alice|500|||||||” text_font_size=”19px” text_line_height=”2em” text_line_height_last_edited=”off|desktop” text_text_shadow_style=”preset3″ quote_font=”||||||||” header_font=”||||||||” header_2_font=”Rubik|700|||||||” header_2_font_size=”40px” header_2_font_size_phone=”30px” header_2_font_size_last_edited=”on|phone” header_2_line_height=”1.4em” header_5_font=”Rubik|700||on|||||” header_5_letter_spacing=”5px” header_5_line_height=”1.2em” text_orientation=”center” background_layout=”dark” max_width=”600px” max_width_last_edited=”on|phone” custom_margin=”|||” custom_margin_tablet=”|70px||70px” custom_margin_phone=”|50px||50px” custom_margin_last_edited=”off|desktop” custom_padding=”|||”]

Una persona che cade in fallimento viene bollata per tutta la vita con etichette che lo marchiano “a fuoco” nel profondo.
E quasi tutti se non hanno un metodo da seguire si auto marchiano e la ferita non si rimargina più… E non ne escono più…
Molti non riescono a staccarsi dal passato e a lasciar andare quel fallimento. La loro mente rimane là in un ripetersi compulsivo, ancora ed ancora, degli stessi pensieri.
Rimpianti! E se avessi detto e se avessi fatto se! Se! E con questi pensieri si generano e si rigenerano le stesse emozioni che si accumulano.
Lo sai vero che ormai è chiara la correlazione tra emozioni negative e malattie che si vengono a creare nel tuo corpo?
Altri son talmente impauriti da un eventuale fallimento da farne una previsione che si autoavvera.
Altri ancora paralizzati dalla paura di fallire si ingessano e si paralizzano e alla fine non osano nulla…
Allargando il concetto hai sicuramente sentito parlare del fallimento di un matrimonio, di una relazione.
Del fallimento come genitore, come insegnante, allenatore, guida spirituale, trainer coach…
Fallimento dunque non economico bensì sentimentale.

[/et_pb_text][/et_pb_column][et_pb_column type=”1_2″ _builder_version=”3.0.47″ parallax=”off” parallax_method=”on”][et_pb_text _builder_version=”3.11.1″ text_font=”Alice|500|||||||” text_font_size=”18px” text_line_height=”2em” text_line_height_last_edited=”off|desktop” text_text_shadow_style=”preset3″ quote_font=”||||||||” header_font=”||||||||” header_2_font=”Rubik|700|||||||” header_2_font_size=”40px” header_2_font_size_phone=”30px” header_2_font_size_last_edited=”on|phone” header_2_line_height=”1.4em” header_5_font=”Rubik|700||on|||||” header_5_letter_spacing=”5px” header_5_line_height=”1.2em” text_orientation=”center” background_layout=”dark” max_width=”600px” max_width_last_edited=”on|phone” custom_margin=”|||” custom_margin_tablet=”|70px||70px” custom_margin_phone=”|50px||50px” custom_margin_last_edited=”off|desktop” custom_padding=”|||”]

Nessuno vuole il fallimento ed è tanto temuto da immobilizzare chi ha troppe aspettative.
Già l’aspettativa sempre e solo della vittoria. Fin da bambini! Vieni abituato ad aspettarti solo ed esclusivamente la vittoria.
Se ci pensi per uno che vince ce ne sono molti altri che perdono. E questi non valgono niente? E’ possibile.
E se sei secondo non conti nulla. I giornali stessi, la televisione tutti i mass media “educano” le persone a vincere o niente.
Che mondo è questo nel quale solo il primo, il migliore non ha fallito?
Tutto parte dai genitori e pensaci pure loro hanno avuto dei genitori.
E‘ una catena che si tramanda e si autoperpetua di generazione in generazione.
I genitori iniziano con il chiederti di non sporcare, poi di non prendere brutti voti e poi di essere bravo a scuola, di esserlo pure in campo, di non sbagliare gol.
Ti chiedono di correre bene, di nuotare e ballare bene e nel bambino si creano aspettative.

Capirai profondamente nel Per-corso KeyEmotion che avere un’aspettativa è il seme di ogni sofferenza.
Pensaci sembra troppo semplice vero?
Niente aspettative niente delusioni…

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section][et_pb_section fb_built=”1″ background_color_gradient_end_1=”#c7cbd4″ admin_label=”Principle Quote” _builder_version=”3.3″ custom_padding=”0|0px|0|0px|false|false” locked=”off”][et_pb_row make_fullwidth=”on” use_custom_gutter=”on” gutter_width=”1″ custom_padding=”0px|0px|0px|0px” make_equal=”on” padding_top_bottom_link_1=”true” padding_top_bottom_link_2=”true” use_background_color_gradient_1=”on” use_background_color_gradient_2=”off” background_color_gradient_start_1=”rgba(58,80,99,0.85)” background_color_gradient_start_2=”#ff7355″ background_color_gradient_end_1=”#3a5063″ background_color_gradient_end_2=”rgba(255,115,85,0.6)” background_color_gradient_direction_1=”90deg” background_color_gradient_direction_2=”90deg” background_color_gradient_overlays_image_1=”on” background_color_gradient_overlays_image_2=”on” background_video_mp4_2=”http://www.keyemotion.it/wp-content/uploads/2018/09/bambinospiaggiamod.mp4″ padding_top_1=”120px” padding_top_2=”120px” padding_right_1=”80px” padding_right_2=”10%” padding_bottom_1=”120px” padding_bottom_2=”120px” padding_left_1=”10%” padding_left_2=”80px” padding_1_tablet=”|10%||10%||true” padding_2_tablet=”|10%||10%||true” padding_1_last_edited=”on|tablet” padding_2_last_edited=”on|tablet” _builder_version=”3.11.1″ background_color=”#3a5063″][et_pb_column type=”1_2″ _builder_version=”3.0.47″ padding_tablet=”|10%||10%||true” padding_last_edited=”on|tablet” padding_bottom=”120px” padding_left=”10%” padding_right=”80px” padding_top=”120px” parallax=”off” parallax_method=”on” use_background_color_gradient=”on” background_color_gradient_start=”rgba(58,80,99,0.85)” background_color_gradient_end=”#3a5063″ background_color_gradient_direction=”90deg” background_color_gradient_overlays_image=”on”][et_pb_text admin_label=”Title” _builder_version=”3.11.1″ text_font=”Alice|500|||||||” text_font_size=”16px” text_line_height=”2em” text_line_height_last_edited=”off|desktop” text_text_shadow_style=”preset3″ quote_font=”||||||||” header_font=”||||||||” header_2_font=”Rubik|700|||||||” header_2_font_size=”40px” header_2_font_size_phone=”30px” header_2_font_size_last_edited=”on|phone” header_2_line_height=”1.4em” header_5_font=”Rubik|700||on|||||” header_5_letter_spacing=”5px” header_5_line_height=”1.2em” border_color_all=”#ff9c02″ border_width_left=”8px” text_orientation=”center” background_layout=”dark” max_width=”600px” max_width_last_edited=”on|phone” custom_margin=”|||” custom_margin_tablet=”|70px||70px” custom_margin_phone=”|50px||50px” custom_margin_last_edited=”off|desktop” custom_padding=”|||40px” locked=”off” inline_fonts=”Sacramento”]

Il bambino, qualunque bambino fa fatica a mantenere tutte quelle aspettative ed in tutti quei campi.“Quanto è complicata la vita”, “Ho deluso papà”, “Ho deluso i professori, i miei amici…”.E tutti i genitori sono così ed è un comportamento generalizzato. Ed il bambino comincia a pensare di essere inadeguato, di non andare bene. Di essere diverso. E dimentica che la sua bellezza è proprio qui: nella sua unicità. Ricorda, a questo mondo non vi sono mai stati due fiocchi di neve uno uguale all’altro. Figurarsi un essere umano! Sei unico, speciale ed essenziale per il solo fatto di esistere. Di essere. Seguimi te ne faccio diventare consapevole. Papà e mamma ti vogliono competitivo in ogni campo, proiettando i loro fallimenti e le loro aspettative di ritorno. Le loro nuove possibilità che essi stessi per primi non son stati capaci di mantenere. Incapaci pure loro di mantenere le aspettative di genitori prima di loro. Alcuni genitori urlano perfino e non sono rari quelli che passano alle mani. La scuola ti dà i voti che sono o buoni o cattivi e creano divisioni e confronti. Gli allenatori ti escludono. Hai fallito!

[/et_pb_text][/et_pb_column][et_pb_column type=”1_2″ _builder_version=”3.0.47″ padding_tablet=”|10%||10%||true” padding_last_edited=”on|tablet” padding_bottom=”120px” padding_left=”80px” padding_right=”10%” padding_top=”120px” parallax=”off” parallax_method=”on” use_background_color_gradient=”off” background_color_gradient_start=”#ff7355″ background_color_gradient_end=”rgba(255,115,85,0.6)” background_color_gradient_direction=”90deg” background_color_gradient_overlays_image=”on” background_video_mp4=”http://www.keyemotion.it/wp-content/uploads/2018/09/bambinospiaggiamod.mp4″][et_pb_divider color=”rgba(0,0,0,0)” height=”340px” disabled_on=”on|off|off” _builder_version=”3.11.1″ locked=”off”][/et_pb_divider][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section][et_pb_section fb_built=”1″ background_color_gradient_end_1=”#c7cbd4″ admin_label=”Principle Quote” _builder_version=”3.11.1″ background_color=”#3a5063″ custom_padding=”0|0px|0|0px|false|false” locked=”off”][et_pb_row make_fullwidth=”on” use_custom_gutter=”on” gutter_width=”1″ custom_padding=”1px|0px|0|0px|false|false” make_equal=”on” background_color_2=”#3a5063″ padding_top_bottom_link_1=”true” padding_top_bottom_link_2=”true” use_background_color_gradient_1=”off” use_background_color_gradient_2=”off” background_color_gradient_start_1=”rgba(58,80,99,0.85)” background_color_gradient_start_2=”#ff7355″ background_color_gradient_end_1=”#3a5063″ background_color_gradient_end_2=”rgba(255,115,85,0.6)” background_color_gradient_direction_1=”90deg” background_color_gradient_direction_2=”90deg” background_color_gradient_overlays_image_1=”on” background_color_gradient_overlays_image_2=”on” background_video_mp4_1=”http://www.keyemotion.it/wp-content/uploads/2018/09/libro-video-volti.mp4″ padding_top_1=”120px” padding_top_2=”120px” padding_right_1=”80px” padding_right_2=”10%” padding_bottom_1=”120px” padding_bottom_2=”120px” padding_left_1=”10%” padding_left_2=”80px” padding_1_tablet=”|10%||10%||true” padding_2_tablet=”|10%||10%||true” padding_1_last_edited=”on|tablet” padding_2_last_edited=”on|tablet” _builder_version=”3.11.1″][et_pb_column type=”1_2″ _builder_version=”3.0.47″ padding_tablet=”|10%||10%||true” padding_last_edited=”on|tablet” padding_bottom=”120px” padding_left=”10%” padding_right=”80px” padding_top=”120px” parallax=”off” parallax_method=”on” use_background_color_gradient=”off” background_color_gradient_start=”rgba(58,80,99,0.85)” background_color_gradient_end=”#3a5063″ background_color_gradient_direction=”90deg” background_color_gradient_overlays_image=”on” background_video_mp4=”http://www.keyemotion.it/wp-content/uploads/2018/09/libro-video-volti.mp4″][et_pb_text admin_label=”Title” _builder_version=”3.11.1″ text_font=”Alice|500|||||||” text_font_size=”16px” text_line_height=”2em” text_line_height_last_edited=”off|desktop” text_text_shadow_style=”preset3″ quote_font=”||||||||” header_font=”||||||||” header_2_font=”Rubik|700|||||||” header_2_font_size=”40px” header_2_font_size_phone=”30px” header_2_font_size_last_edited=”on|phone” header_2_line_height=”1.4em” header_5_font=”Rubik|700||on|||||” header_5_letter_spacing=”5px” header_5_line_height=”1.2em” border_radii=”||||” text_orientation=”center” background_layout=”dark” max_width=”600px” max_width_last_edited=”on|phone” custom_margin=”|||” custom_margin_tablet=”|70px||70px” custom_margin_phone=”|50px||50px” custom_margin_last_edited=”off|desktop” custom_padding=”|||40px” locked=”off” inline_fonts=”Sacramento”]

[/et_pb_text][et_pb_text _builder_version=”3.4.1″ text_font=”Sacramento||||||||” text_font_size=”32px” text_line_height=”2em” text_orientation=”right” background_layout=”dark”][/et_pb_text][/et_pb_column][et_pb_column type=”1_2″ _builder_version=”3.0.47″ padding_tablet=”|10%||10%||true” padding_last_edited=”on|tablet” padding_bottom=”120px” padding_left=”80px” padding_right=”10%” padding_top=”120px” background_color=”#3a5063″ parallax=”off” parallax_method=”on” use_background_color_gradient=”off” background_color_gradient_start=”#ff7355″ background_color_gradient_end=”rgba(255,115,85,0.6)” background_color_gradient_direction=”90deg” background_color_gradient_overlays_image=”on”][et_pb_text admin_label=”Title” _builder_version=”3.11.1″ text_font=”Alice|500|||||||” text_font_size=”16px” text_line_height=”2em” text_line_height_last_edited=”off|desktop” text_text_shadow_style=”preset3″ quote_font=”||||||||” header_font=”||||||||” header_2_font=”Rubik|700|||||||” header_2_font_size=”40px” header_2_font_size_phone=”30px” header_2_font_size_last_edited=”on|phone” header_2_line_height=”1.4em” header_5_font=”Rubik|700||on|||||” header_5_letter_spacing=”5px” header_5_line_height=”1.2em” border_color_all=”#ff9c02″ border_width_left=”8px” text_orientation=”center” background_layout=”dark” max_width=”600px” max_width_last_edited=”on|phone” custom_margin=”|||” custom_margin_tablet=”|70px||70px” custom_margin_phone=”|50px||50px” custom_margin_last_edited=”off|desktop” custom_padding=”|||40px” locked=”off” inline_fonts=”Sacramento”]

Il fallimento insinua paura: la paura di sbagliare, di essere non adeguato. E’ tutto ed esclusivamente nel pensiero che ti viene costruito fin da piccolo. Proprio nei primi anni di vita ti viene costruito un ego.
Cosa è un ego? Una impalcatura di pensieri ereditati, non consapevoli.
Pensieri che generano comportamenti reattivi ed automatici. Sempre uguali ogni volta che la vita ti presenta l’opportunità evolutiva. Nessuno ti spiega e mi ha spiegato da bambino che non succede niente se sbagli. Che la competizione non è con gli altri. E’ con te stesso per continuare a migliorarti nel tempo. In psicologia ne esiste anche un termine che adesso sta andando abbastanza di moda. Da adulto quel bambino ferito, rifiutato e fallito è ancora presente e quelle ferite ancora aperte. E sei chiamato a costruire un’azienda in queste condizioni, a fare una famiglia, dei figli e ad essere all’altezza del ruolo di marito, moglie, genitore.

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][et_pb_row custom_padding=”0|0px|27px|0px|false|false” _builder_version=”3.19.12″ use_custom_width=”on” width_unit=”off” custom_width_percent=”100%”][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.11.1″ parallax=”off” parallax_method=”on”][et_pb_cta title=”Vuoi ricevere una copia di Evviva il Fallimento?” button_text=”Clicca qui” _builder_version=”3.19.12″ button_url=”https://www.keyemotion.it/tag/francesco-chesi/”]

Ordina oggi la tua copia di Evvia il Fallimento e riceverai una piacevole sopresa

[/et_pb_cta][et_pb_text _builder_version=”3.11.1″ text_font=”Alice||||||||” text_text_color=”#ffffff” text_font_size=”18px” text_orientation=”center”]

Succede anche che attraverso il lavoro vogliamo emulare i genitori o veniamo spinti ad essere un calciatore “Perché io da piccolo non ne ho avuto l’opportunità, ho dovuto andare a lavorare a bottega a 13 anni”. Vogliamo farlo ancora per quei genitori, aggiungono i figli: lo stai sempre facendo per qualcun altro.  Posso dirti una cosa che scopri già dai primi passi di KeyEmotion?

 

Devi, ti ripeto, devi fare il meglio per te stesso e per la tua felicità! Sei la prima persona che devi amare! Di riflesso amandoti succede una cosa veramente incredibile: vai a fare il bene delle persone cui vuoi bene.

E loro lo notano e si comportano di conseguenza. E magicamente il tuo mondo migliora.

Tutti gli sbagli ed i fallimenti li vedi adesso come un’opportunità di crescita e ti lanci e fai. E lo fai consapevole, con entusiasmo o quanto meno con accettazione. Ed hai la forza di staccarti dal passato e di riportarti da esso solo la parte migliore… La spazzatura la lasci là; e ti perdoni e perdoni tutti coloro che “a quel tempo ti hanno causato sofferenza”.

 In ogni fallimento hai messo da parte qualcosa, imparato qualcosa diventando un essere umano sempre migliore. Questi concetti li approfondiremo attraverso un Per-corso scientifico di Pedagogia dell’Adulto.

KeyEmotion fin da subito ti regala una capacità importante che non trovi in nessun altro approccio!

Ti sto parlando della capacità di superare le emozioni che si generano in questi “fallimenti” e di osservarle e di accettarle nel loro manifestarsi!

Ed il metodo di cui tanto ti parlo ti dona fin da subito la capacità di auto miglioramento. Superare dunque ogni ostacolo ed ogni sconfitta e ripartire fin da subito, in equilibrio. Coerente con i tuoi sogni quelli che derivano da una lucida consapevolezza e generano in te vera motivazione perché è quello che hai scelto di fare.

 

 Arrivare a dire ce l’ho fatta! Da solo.

 

 

 

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][et_pb_row make_fullwidth=”on” use_custom_gutter=”on” gutter_width=”1″ custom_padding=”0px|0px|0|0px|false|false” make_equal=”on” padding_top_bottom_link_1=”true” padding_top_bottom_link_2=”true” use_background_color_gradient_1=”on” use_background_color_gradient_2=”off” background_color_gradient_start_1=”rgba(58,80,99,0.85)” background_color_gradient_start_2=”#ff7355″ background_color_gradient_end_1=”#3a5063″ background_color_gradient_end_2=”rgba(255,115,85,0.6)” background_color_gradient_direction_1=”90deg” background_color_gradient_direction_2=”90deg” background_color_gradient_overlays_image_1=”on” background_color_gradient_overlays_image_2=”on” background_video_mp4_2=”http://www.keyemotion.it/wp-content/uploads/2018/09/alberocrop.mp4″ padding_top_1=”120px” padding_top_2=”120px” padding_right_1=”80px” padding_right_2=”10%” padding_bottom_1=”120px” padding_bottom_2=”120px” padding_left_1=”10%” padding_left_2=”80px” padding_1_tablet=”|10%||10%||true” padding_2_tablet=”|10%||10%||true” padding_1_last_edited=”on|tablet” padding_2_last_edited=”on|tablet” _builder_version=”3.11.1″][et_pb_column type=”1_2″ _builder_version=”3.0.47″ padding_tablet=”|10%||10%||true” padding_last_edited=”on|tablet” padding_bottom=”120px” padding_left=”10%” padding_right=”80px” padding_top=”120px” parallax=”off” parallax_method=”on” use_background_color_gradient=”on” background_color_gradient_start=”rgba(58,80,99,0.85)” background_color_gradient_end=”#3a5063″ background_color_gradient_direction=”90deg” background_color_gradient_overlays_image=”on”][et_pb_text admin_label=”Title” _builder_version=”3.11.1″ text_font=”Alice|500|||||||” text_font_size=”16px” text_line_height=”2em” text_line_height_last_edited=”off|desktop” text_text_shadow_style=”preset3″ quote_font=”||||||||” header_font=”||||||||” header_2_font=”Rubik|700|||||||” header_2_font_size=”40px” header_2_font_size_phone=”30px” header_2_font_size_last_edited=”on|phone” header_2_line_height=”1.4em” header_5_font=”Rubik|700||on|||||” header_5_letter_spacing=”5px” header_5_line_height=”1.2em” border_color_all=”#ff9c02″ border_width_left=”8px” text_orientation=”center” background_layout=”dark” max_width=”600px” max_width_last_edited=”on|phone” custom_margin=”|||” custom_margin_tablet=”|70px||70px” custom_margin_phone=”|50px||50px” custom_margin_last_edited=”off|desktop” custom_padding=”|||40px” locked=”off” inline_fonts=”Sacramento”]

Ho esordito in questo articolo parlandoti di fallimento economico non a caso…

Vi sono più motivi per i quali l’imprenditore dovrebbe partecipare al Per-corso KeyEmotion.

Se sei un imprenditore, un libero professionista titolare di partita IVA le pressioni cui ti sottopone il lavoro nel 2018 sono veramente enormi. Riuscire a superare agevolmente le delusioni lavorative e le pressioni che si presentano di giorno in giorno è essenziale. Non si devono accumulare.

Il Per-corso ti insegna anche ad uscire dalle difficoltà attuali togliendoti la rabbia e l’ansia del fardello che ti trascini. La capacità in parole povere di focalizzarti sul cambiamento verso le soluzioni e non verso i problemi. Il Per-corso è fondamentale soprattutto per l’imprenditore che in questo momento è oppresso dai debiti. La scoperta della consapevolezza ti consentirà dunque di focalizzare tutte le tue energie su ciò che vuoi e non su ciò che non vuoi e di lavorare in piena efficacia per gli obiettivi che davvero sogni.

 

Ah dimenticavo: con entusiasmo!

 

[/et_pb_text][/et_pb_column][et_pb_column type=”1_2″ _builder_version=”3.0.47″ padding_tablet=”|10%||10%||true” padding_last_edited=”on|tablet” padding_bottom=”120px” padding_left=”80px” padding_right=”10%” padding_top=”120px” parallax=”off” parallax_method=”on” use_background_color_gradient=”off” background_color_gradient_start=”#ff7355″ background_color_gradient_end=”rgba(255,115,85,0.6)” background_color_gradient_direction=”90deg” background_color_gradient_overlays_image=”on” background_video_mp4=”http://www.keyemotion.it/wp-content/uploads/2018/09/alberocrop.mp4″][et_pb_divider color=”rgba(0,0,0,0)” height=”340px” _builder_version=”3.4.1″ locked=”off”][/et_pb_divider][/et_pb_column][/et_pb_row][et_pb_row custom_padding=”27px|0px|0|0px|false|false” _builder_version=”3.19.12″ use_custom_width=”on” width_unit=”off” custom_width_percent=”100%”][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.11.1″ parallax=”off” parallax_method=”on”][et_pb_text _builder_version=”3.11.1″ text_font=”Alice||||||||” text_text_color=”#ffffff” text_font_size=”18px” text_orientation=”center”]

PS Naturalmente quello che ti ho detto è coperta dalla mia personale garanzia Soddisfatto o immediatamente rimborsato!

Una sola condizione: mettere in pratica tutti i giorni, per pochi giorni tutto quello che ti dico, ti spiego e ti motivo.

[/et_pb_text][et_pb_cta title=”Vuoi ricevere una copia di Evviva il Fallimento?” button_text=”Clicca qui” _builder_version=”3.19.12″ button_url=”https://www.keyemotion.it/tag/francesco-chesi/”]

Ordina oggi la tua copia di Evvia il Fallimento e riceverai una piacevole sopresa

[/et_pb_cta][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]

Ri-Nascita, come Ri-prenderti la Meritata Felicità

[et_pb_section fb_built=”1″ fullwidth=”on” admin_label=”Header Section” _builder_version=”3.17.6″ background_image=”https://www.keyemotion.it/wp-content/uploads/2018/08/bambino.spiaggia.jpg” parallax=”on” top_divider_color=”rgba(255,255,255,0.3)” bottom_divider_height=”30px”][et_pb_fullwidth_header title=”Key Emotion – blog ” subhead=”Ri-Nascita, come Ri-Prenderti la meritata Felicità” text_orientation=”center” _builder_version=”3.16″ title_level=”h2″ title_font=”Alice|700||on|||||” title_text_color=”#0c71c3″ title_font_size=”16px” title_letter_spacing=”5px” title_line_height=”2em” content_font=”Rubik||||||||” content_font_size=”18px” content_line_height=”2em” subhead_font=”Rubik|700|||||||” subhead_text_color=”#ffffff” subhead_font_size=”50px” subhead_font_size_phone=”30px” subhead_font_size_last_edited=”on|phone” subhead_line_height=”1.4em” subhead_text_shadow_style=”preset3″ subhead_text_shadow_color=”#000000″ background_color=”rgba(46,144,242,0)” background_size=”contain” background_position=”bottom_center” custom_button_two=”on” button_two_text_size=”16px” button_two_text_color=”#ffffff” button_two_bg_color=”rgba(0,0,0,0.6)” button_two_border_width=”15px” button_two_border_color=”rgba(210,159,104,0)” button_two_border_radius=”100px” button_two_font=”Rubik|700|||||||” button_two_use_icon=”off” custom_button_one=”on” button_one_text_size=”16px” button_one_text_color=”#ffffff” button_one_bg_color=”#ff7355″ button_one_border_width=”15px” button_one_border_color=”rgba(210,159,104,0)” button_one_border_radius=”100px” button_one_font=”Rubik|700|||||||” button_one_use_icon=”off” custom_margin=”|||” custom_padding=”8vw||4vw|” animation_style=”slide” animation_direction=”bottom” animation_intensity_slide=”1%” button_one_border_radius_hover=”100px” button_two_border_radius_hover=”100px” button_one_bg_color_hover=”#ff8a70″ button_two_bg_color_hover=”#ff8a70″ button_one_text_size__hover_enabled=”off” button_two_text_size__hover_enabled=”off” button_one_text_color__hover_enabled=”off” button_two_text_color__hover_enabled=”off” button_one_border_width__hover_enabled=”off” button_two_border_width__hover_enabled=”off” button_one_border_color__hover_enabled=”off” button_two_border_color__hover_enabled=”off” button_one_border_radius__hover_enabled=”on” button_one_border_radius__hover=”100px” button_two_border_radius__hover_enabled=”on” button_two_border_radius__hover=”100px” button_one_letter_spacing__hover_enabled=”off” button_two_letter_spacing__hover_enabled=”off” button_one_bg_color__hover_enabled=”on” button_one_bg_color__hover=”#ff8a70″ button_two_bg_color__hover_enabled=”on” button_two_bg_color__hover=”#ff8a70″][/et_pb_fullwidth_header][/et_pb_section][et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.11.1″ use_background_color_gradient=”on” background_color_gradient_start=”rgba(0,0,0,0.06)” background_color_gradient_end=”rgba(100,151,193,0.86)” custom_padding=”38px|0px|0|0px|false|false”][et_pb_row use_custom_width=”on” custom_width_px=”990px” use_custom_gutter=”on” custom_padding=”0|0px|49px|0px|false|false” _builder_version=”3.17.6″ border_width_left=”10px” border_color_left=”#e09900″][et_pb_column type=”2_3″ _builder_version=”3.0.47″ parallax=”off” parallax_method=”on”][et_pb_text _builder_version=”3.17.6″ text_font=”Alice||||||||” text_text_color=”#000000″ text_font_size=”20px” text_orientation=”center”]

 

Ri-nascita: come Ri-prenderti la meritata felicità qualunque cosa ti accada nella vita, alla faccia della tua attuale condizione (anche economica) Ri-nascere!

Quando sono nato dov’ero? E per rinascere devo prima aver già vissuto e poi morire? O perdermi?

Rinascere da cosa poi?

 

Ti voglio parlare di rinascere da uno stato di infelicità! Da uno stato di non pienezza della propria vita. Uno stato che dalle statistiche abbraccia il 90% delle persone adulte.

Perché la percentuale è cosi alta?
Perché non sappiamo godere appieno il dono della vita?
Perché ci appare tutto faticoso?

 

Lo voglio chiedere a Te! Tu sei felice? Si? Complimenti!

 

 

[/et_pb_text][/et_pb_column][et_pb_column type=”1_3″ _builder_version=”3.0.47″ parallax=”off” parallax_method=”on”][et_pb_image src=”https://www.keyemotion.it/wp-content/uploads/2018/11/kite-1666816_960_720cutB.jpg” _builder_version=”3.17.6″][/et_pb_image][et_pb_image src=”https://www.keyemotion.it/wp-content/uploads/2018/11/kite-1666816_960_720cutA.jpg” _builder_version=”3.17.6″][/et_pb_image][/et_pb_column][/et_pb_row][et_pb_row custom_padding=”0|0px|36px|0px|false|false” _builder_version=”3.17.6″][et_pb_column type=”2_5″ _builder_version=”3.17.6″ parallax=”off” parallax_method=”on”][et_pb_image src=”https://www.keyemotion.it/wp-content/uploads/2018/11/water-1759703_960_720.jpg” force_fullwidth=”on” _builder_version=”3.17.6″ custom_padding=”133px||”][/et_pb_image][/et_pb_column][et_pb_column type=”3_5″ _builder_version=”3.17.6″ parallax=”off” parallax_method=”on”][et_pb_text _builder_version=”3.17.6″ text_font=”Alice||||||||” text_text_color=”#000000″ text_font_size=”18px” text_orientation=”center”]

Sai come fare a mantenere questo stato di grazia? Hai un tuo metodo che applichi? No? Ti faccio un’altra domanda…

Sei d’accordo che per essere felice e saper ri-creare la propria felicità devi cambiare approccio? Eh sì, vero? Perché se continui a fare quello che hai sempre fatto capirai seguendomi che ripeti sempre, ancora ed ancora, vecchi schemi reattivi di condizionamento dal passato ottenendo sempre e comunque gli stessi risultati.

Risultati che in termini di felicità significano che non lo sei, oppure che non hai un metodo per “tornare” ad esserlo… Bisogna cambiare strada, mettersi in gioco. Avere il coraggio di guardare la propria vita e di guardarsi dentro! Di parlarsi/ti in verità!

Mi piace? Sono contento della mia vita? Ho dei rimpianti? Se potessi tornare indietro cambierei qualche cosa? E pensando al futuro e a tutti quei problemi che ti aspettano, sei ansioso?

Te lo dico in modo diverso! Sei talmente contento da essere grato per quello che hai? Rinascere da cosa in ultima analisi? Rispetto all’attuale vita che non ti soddisfa appieno… A cui sembra che manchi sempre qualche cosa!

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][et_pb_row custom_padding=”3px|0px|0|0px|false|false” _builder_version=”3.17.6″ border_width_left=”2px” border_color_left=”#0da0c5″][et_pb_column type=”2_3″ _builder_version=”3.0.47″ parallax=”off” parallax_method=”on”][et_pb_text _builder_version=”3.17.6″ text_font=”Alice||||||||” text_text_color=”#000000″ text_font_size=”22px” text_orientation=”center”]

 Non che ci sia nulla di sbagliato in ciò che fino ad oggi hai fatto, bensì che le tue scelte siano più consapevoli in funzione del tuo bene.

 

 E se tu stai bene? Hai mai notato che se tu stai bene chi ti sta vicino sta meglio?

 

Prendere nuove strade a volte comporta un sacrificio! Che può essere anche davvero grande perché far questo presuppone che qualcosa si debba lasciare andare. La parte più importante da lasciare andare è il vecchio modo di pensare. Quell’impalcatura di credenze, opinioni, modi di vedere, di esprimersi e di comportarsi che ci sono stati tramandati dai nostri genitori e che accompagnano l’insoddisfazione che senti in questo momento e che ti fa pensare, è tutto qui?

 I nostri genitori! Li abbiamo visti comportarsi così. Abbiamo preso esempio e noi ci comportiamo cosi… E noi lo adattiamo alla nostra vita ed alle nostre circostanze. Pensa alla prima relazione a 6/7 anni di un bambino che a scuola ha un battibecco con un compagno. Potresti essere pure tu. Pensa ai genitori che subito si sono schierati dalla parte di questo bambino… Dalla tua parte! Che ne hanno preso le difese e che di fronte a te si sono messi a giudicare.

 

E hanno cominciato ad etichettare l’altro. A criticare l’altro e forse anche l’intera famiglia dell’altro. Comprendilo, sua madre è una poco di buono… E sono poveri lo sai dove vivono? Provengono da una famiglia di basso livello. O al contrario sono ricchi e lo sai il denaro è lo sterco del diavolo. E lui che va a messa tutte le domeniche e poi ha l’amante? Sono meridionali, sono settentrionali, sono extracomunitari.

 

[/et_pb_text][/et_pb_column][et_pb_column type=”1_3″ _builder_version=”3.0.47″ parallax=”off” parallax_method=”on”][et_pb_blog posts_number=”2″ include_categories=”3″ show_author=”off” show_date=”off” show_categories=”off” show_pagination=”off” disabled_on=”on|off|off” _builder_version=”3.17.6″ body_font=”||||||||” border_width_all_fullwidth=”6px” border_color_all_fullwidth=”#0c71c3″][/et_pb_blog][/et_pb_column][/et_pb_row][et_pb_row custom_padding=”0|0px|35px|0px|false|false” _builder_version=”3.17.6″][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.17.6″ parallax=”off” parallax_method=”on”][et_pb_text _builder_version=”3.17.6″ text_font=”Alice||||||||” text_text_color=”#ffffff” text_font_size=”22px” text_line_height_last_edited=”on|desktop” background_color=”#007ac1″ text_orientation=”center”]

Già si sta formando quell’impalcatura mentale che diventerà il tuo ego. E che poco a poco diviene il modo normale di pensare. E il loro amore, la loro protezione, il parlare (o sparlare) degli altri, fanno nascere più o meno in tutti il grande fraintendimento: la causa della mia infelicità sono gli altri.

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][et_pb_row custom_padding=”34px|0px|8px|0px|false|false” _builder_version=”3.17.6″][et_pb_column type=”1_3″ _builder_version=”3.0.47″ parallax=”off” parallax_method=”on”][et_pb_image _builder_version=”3.17.6″][/et_pb_image][et_pb_image src=”https://www.keyemotion.it/wp-content/uploads/2018/11/flower-887443_960_720.jpg” _builder_version=”3.17.6″ border_width_all=”15px” border_color_all=”#0c71c3″][/et_pb_image][/et_pb_column][et_pb_column type=”2_3″ _builder_version=”3.0.47″ parallax=”off” parallax_method=”on”][et_pb_text _builder_version=”3.17.6″ text_font=”Alice||||||||” text_text_color=”#000000″ text_font_size=”20px” border_width_right=”5px” border_color_right=”#0c71c3″ text_orientation=”center”]

E’ un attimo e la causa dell’infelicità sono le cause esterne. Facci caso è una specie di sport nazionale. E’ sempre colpa di qualcun altro, di qualcosa d’altro.

Eh si è proprio un attimo ed hai già perso il controllo della tua vita.

Un attimo ed è cosi comodo liberarsi della responsabilità. Vedrai poco a poco che la felicità è uno stato interiore che puoi ricostruire a piacimento.

Non dipende però da fattori esterni. Mai!

Non dipende dalla droga. Non dipende dal denaro. Non dipende da niente altro che da te. Ti dirò di più: seguimi e ti porterò ad un punto tale che la tua felicità sarà a prescindere.

Uno stato di grazia e di pace interiore tale da essere indipendente da tutto ciò che avviene al di fuori di te! E la stessa cosa succede con tutti gli altri. Certo può accadere pure il contrario con i genitori che non ci sostengono ed anzi ci accusano più o meno velatamente di non impegnarci o addirittura di essere dei buoni a nulla.

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][et_pb_row custom_padding=”31px|0px|0|0px|false|false” _builder_version=”3.17.6″][et_pb_column type=”1_2″ _builder_version=”3.0.47″ parallax=”off” parallax_method=”on”][et_pb_text _builder_version=”3.17.6″ text_font=”Alice||||||||” text_text_color=”#000000″ text_font_size=”17px” border_width_left=”17px” border_color_left=”#e09900″ text_orientation=”center”]

L’ego dunque capirai è una struttura che ci viene costruita, in primis dai nostri genitori e via via da tutte le altre persone con cui veniamo in contatto.

I nostri punti di riferimento che ci danno le loro opinioni, ci trasmettono le loro angosce e in definitiva le loro paure. I loro limiti. Noi, io, te, tutti ne acquisiamo conoscenza e pensiamo che sia giusto rifare come hanno fatto mamma e papà o le persone che frequentiamo più spesso. Dimmi con chi vai e ti dirò chi sei. Chi va con lo zoppo impara a zoppicare. I detti dei nostri saggi poche volte sbagliano…

Assorbiamo non solo le loro parole, pure i loro atteggiamenti e capirai il loro modo di dimostrare amore

Parola magica, molto fraintesa ed abusata. Il loro modo di dimostrare rabbia, di districarsi da una situazione economicamente complicata, da una relazione che finisce ecc…ecc… E si generano emozioni incontrollate. Rabbie che durano giorni e giorni. Risentimenti che si accumulano per giorni. E che ritornano dal passato ogni volta che la mente incontrollata le rigenera nel nostro corpo.

Avrai modo di capire bene che le emozioni sono la reazione del tuo corpo ai tuoi pensieri.

[/et_pb_text][/et_pb_column][et_pb_column type=”1_2″ _builder_version=”3.0.47″ parallax=”off” parallax_method=”on”][et_pb_image _builder_version=”3.17.6″][/et_pb_image][et_pb_image src=”https://www.keyemotion.it/wp-content/uploads/2018/11/boy-69723_960_720.jpg” align=”center” _builder_version=”3.17.6″ custom_margin=”0px||” custom_padding=”50px||”][/et_pb_image][/et_pb_column][/et_pb_row][et_pb_row custom_padding=”57px|0px|27px|0px|false|false” _builder_version=”3.11.1″][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.0.47″ parallax=”off” parallax_method=”on”][et_pb_text _builder_version=”3.17.6″ text_font=”Alice||||||||” text_text_color=”#000000″ text_font_size=”18px” border_width_right=”7px” border_color_right=”#0c71c3″ border_width_left=”8px” border_color_left=”#0c71c3″ text_orientation=”center”]

Le stesse emozioni poi quando crescono dal centro del tuo petto fanno reagire la tua mente in un circolo vizioso negativo ed incontrollato. Tutto questo genera ed accumula infelicità!

Con il per-corso di Key-Emotion hai se vuoi la possibilità, lo strumento, il metodo per interrompere questo corto-circuito.

Lo chiamiamo DOC Disturbo Ossessivo Compulsivo del pensiero, per cui, per farti un esempio, ci preoccupiamo ancor prima di salire sull’aereo che potrebbe precipitare! Ancor prima che una cosa possa succedere o prima di affrontarla temi che quella cosa vada in pane ed acqua e come in passato si rivelerà un fallimento.

Non è sicuramente il tuo caso ma gli studi dicono che il primo nemico del tuo successo sei tu stesso, con i tuoi pensieri di auto sabotaggio. Siamo animali tendenzialmente reattivi alla faccia di quanto crediamo e di quanto riteniamo grande il nostro libero arbitrio, la nostra capacità di scegliere. La nostra capacità di agire anziché reagire come cani di Pavlov!

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][et_pb_row use_custom_width=”on” width_unit=”off” custom_width_percent=”98%” _builder_version=”3.17.6″][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.0.47″ parallax=”off” parallax_method=”on”][et_pb_text _builder_version=”3.17.6″ text_font=”Alice||||||||” text_text_color=”#0c71c3″ text_font_size=”23px” text_line_height=”1.8em” background_color=”rgba(255,255,255,0.71)” text_orientation=”center”]

Puoi dunque scegliere di essere felice!

Controllare, osservare, accettare i tuoi pensieri e le tue emozioni. Pulire la fonte e con la fonte pulita scegliere consapevolmente.

Ed essere Felice! Con la F maiuscola. A prescindere da tutto e da tutti.

Anche se il tuo capo ti tratta male, tua moglie non vuole un altro bambino, il tuo socio ha sottratto denaro… A prescindere dalle difficoltà che la vita ti mette sul cammino.

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][et_pb_row _builder_version=”3.17.6″][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.17.6″ parallax=”off” parallax_method=”on”][et_pb_cta title=”Voglio saperne di piu’ ” button_url=”https://www.keyemotion.it/per-corso-base-di-gruppo/” url_new_window=”on” button_text=”Clicca qui” _builder_version=”3.17.6″ background_color=”#0c71c3″]KeyEmotion organizza costantemente Per-Corsi in tutta Italia, da sempre con la formula SODDISFATTI O RIMBORSATI[/et_pb_cta][/et_pb_column][/et_pb_row][et_pb_row make_fullwidth=”on” use_custom_gutter=”on” gutter_width=”1″ custom_padding=”0|0px|0|0px|false|false” make_equal=”on” bg_img_2=”https://www.keyemotion.it/wp-content/uploads/2018/11/morning-2264051_960_720.jpg” padding_top_bottom_link_1=”true” padding_top_bottom_link_2=”true” parallax_2=”on” use_background_color_gradient_1=”off” use_background_color_gradient_2=”off” background_color_gradient_start_1=”rgba(58,80,99,0.85)” background_color_gradient_start_2=”#ff7355″ background_color_gradient_end_1=”#3a5063″ background_color_gradient_end_2=”rgba(255,115,85,0.6)” background_color_gradient_direction_1=”90deg” background_color_gradient_direction_2=”90deg” background_color_gradient_overlays_image_1=”on” background_color_gradient_overlays_image_2=”on” padding_top_1=”120px” padding_top_2=”120px” padding_right_1=”80px” padding_right_2=”10%” padding_bottom_1=”120px” padding_bottom_2=”120px” padding_left_1=”10%” padding_left_2=”80px” padding_1_tablet=”|10%||10%||true” padding_2_tablet=”|10%||10%||true” padding_1_last_edited=”on|tablet” padding_2_last_edited=”on|tablet” _builder_version=”3.17.6″ background_color=”rgba(12,113,195,0.9)”][et_pb_column type=”1_2″ _builder_version=”3.0.47″ padding_tablet=”|10%||10%||true” padding_last_edited=”on|tablet” padding_bottom=”120px” padding_left=”10%” padding_right=”80px” padding_top=”120px” parallax=”off” parallax_method=”on” use_background_color_gradient=”off” background_color_gradient_start=”rgba(58,80,99,0.85)” background_color_gradient_end=”#3a5063″ background_color_gradient_direction=”90deg” background_color_gradient_overlays_image=”on”][et_pb_text admin_label=”Title” _builder_version=”3.17.6″ text_font=”Alice|500|||||||” text_font_size=”19px” text_line_height=”2em” text_line_height_last_edited=”off|desktop” text_text_shadow_style=”preset1″ text_text_shadow_color=”#000000″ quote_font=”||||||||” header_font=”||||||||” header_2_font=”Rubik|700|||||||” header_2_font_size=”40px” header_2_font_size_phone=”30px” header_2_font_size_last_edited=”on|phone” header_2_line_height=”1.4em” header_5_font=”Rubik|700||on|||||” header_5_letter_spacing=”5px” header_5_line_height=”1.2em” border_color_all=”#ff9c02″ border_width_left=”6px” border_color_left=”#e09900″ text_orientation=”center” background_layout=”dark” max_width=”600px” max_width_last_edited=”on|phone” custom_margin=”|||” custom_margin_tablet=”|70px||70px” custom_margin_phone=”|50px||50px” custom_margin_last_edited=”off|desktop” custom_padding=”|||40px” locked=”off” inline_fonts=”Sacramento”]

E quindi ti mostrerò come prendere i tuoi sbagli, i tuoi rimpianti o ciò che della tua vita non ti piace, e farne una leva potentissima per cambiare strada, verso la felicità attraverso nuove scelte.

Scelte migliori, più consapevoli ed animate da uno spirito e da un’ intenzione di Bene!

Come trarre il meglio da una relazione di coppia o di affari. Come porsi di fronte ad un socio arrabbiato, un direttore di banca che vuole la restituzione del denaro che ti ha prestato o come essere sostegno di vero amore di fronte alla malattia di una persona a cui tieni.

Controllerai dunque in breve tempo pensieri ed emozioni per fare della tua vita un vero capolavoro.

[/et_pb_text][/et_pb_column][et_pb_column type=”1_2″ _builder_version=”3.0.47″ padding_tablet=”|10%||10%||true” padding_last_edited=”on|tablet” padding_bottom=”120px” padding_left=”80px” padding_right=”10%” padding_top=”120px” bg_img=”https://www.keyemotion.it/wp-content/uploads/2018/11/morning-2264051_960_720.jpg” parallax=”on” parallax_method=”on” use_background_color_gradient=”off” background_color_gradient_start=”#ff7355″ background_color_gradient_end=”rgba(255,115,85,0.6)” background_color_gradient_direction=”90deg” background_color_gradient_overlays_image=”on”][et_pb_divider color=”rgba(0,0,0,0)” height=”340px” disabled_on=”on|off|off” _builder_version=”3.17.6″ locked=”off”][/et_pb_divider][/et_pb_column][/et_pb_row][et_pb_row _builder_version=”3.11.1″][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.0.47″ parallax=”off” parallax_method=”on”][et_pb_text _builder_version=”3.17.6″ text_font=”Alice||||||||” text_text_color=”#000000″ text_font_size=”20px” border_width_left=”19px” border_color_left=”#0c71c3″ text_orientation=”center”]

Il mondo è fatto di persone diverse, e non di persone giuste o sbagliate.

La vita è quel che è, e ti educherò ad accettarla cosi come è. A meno che tu sia il primo a non voler cambiare, allora amico mio, contento tu contenti tutti.

In ogni caso io sono qui e la porta della tua ri-nascita è aperta sempre e comunque.

Ti lascio senza mai nessun giudizio ma in una chiave di vero Amore e di Rispetto.

Buona vita ciao Francesco

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][et_pb_row _builder_version=”3.11.1″][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.0.47″ parallax=”off” parallax_method=”on”][et_pb_cta title=”Chiedi maggiori informazioni” button_url=”https://www.keyemotion.it/contatti/” button_text=”Clicca qui” _builder_version=”3.16″ background_color=”#0c71c3″ button_text_size__hover_enabled=”off” button_one_text_size__hover_enabled=”off” button_two_text_size__hover_enabled=”off” button_text_color__hover_enabled=”off” button_one_text_color__hover_enabled=”off” button_two_text_color__hover_enabled=”off” button_border_width__hover_enabled=”off” button_one_border_width__hover_enabled=”off” button_two_border_width__hover_enabled=”off” button_border_color__hover_enabled=”off” button_one_border_color__hover_enabled=”off” button_two_border_color__hover_enabled=”off” button_border_radius__hover_enabled=”off” button_one_border_radius__hover_enabled=”off” button_two_border_radius__hover_enabled=”off” button_letter_spacing__hover_enabled=”off” button_one_letter_spacing__hover_enabled=”off” button_two_letter_spacing__hover_enabled=”off” button_bg_color__hover_enabled=”off” button_one_bg_color__hover_enabled=”off” button_two_bg_color__hover_enabled=”off”]Sei interessato al metodo 22 chiavi o vuoi semplicemente chiedere maggiori informazioni ?
[/et_pb_cta][/et_pb_column][/et_pb_row][et_pb_row custom_padding=”27px|0px|0|0px|false|false” _builder_version=”3.11.1″][et_pb_column type=”1_2″ _builder_version=”3.0.47″ parallax=”off” parallax_method=”on”][et_pb_post_slider include_categories=”2″ orderby=”rand” more_text=”Leggi l’Articolo” show_meta=”off” _builder_version=”3.16″ body_font=”||||||||” button_text_size__hover_enabled=”off” button_text_size__hover=”null” button_one_text_size__hover_enabled=”off” button_one_text_size__hover=”null” button_two_text_size__hover_enabled=”off” button_two_text_size__hover=”null” button_text_color__hover_enabled=”off” button_text_color__hover=”null” button_one_text_color__hover_enabled=”off” button_one_text_color__hover=”null” button_two_text_color__hover_enabled=”off” button_two_text_color__hover=”null” button_border_width__hover_enabled=”off” button_border_width__hover=”null” button_one_border_width__hover_enabled=”off” button_one_border_width__hover=”null” button_two_border_width__hover_enabled=”off” button_two_border_width__hover=”null” button_border_color__hover_enabled=”off” button_border_color__hover=”null” button_one_border_color__hover_enabled=”off” button_one_border_color__hover=”null” button_two_border_color__hover_enabled=”off” button_two_border_color__hover=”null” button_border_radius__hover_enabled=”off” button_border_radius__hover=”null” button_one_border_radius__hover_enabled=”off” button_one_border_radius__hover=”null” button_two_border_radius__hover_enabled=”off” button_two_border_radius__hover=”null” button_letter_spacing__hover_enabled=”off” button_letter_spacing__hover=”null” button_one_letter_spacing__hover_enabled=”off” button_one_letter_spacing__hover=”null” button_two_letter_spacing__hover_enabled=”off” button_two_letter_spacing__hover=”null” button_bg_color__hover_enabled=”off” button_bg_color__hover=”null” button_one_bg_color__hover_enabled=”off” button_one_bg_color__hover=”null” button_two_bg_color__hover_enabled=”off” button_two_bg_color__hover=”null”][/et_pb_post_slider][/et_pb_column][et_pb_column type=”1_2″ _builder_version=”3.0.47″ parallax=”off” parallax_method=”on”][et_pb_post_slider include_categories=”3″ orderby=”rand” more_text=”Leggi la Testimonianza” show_meta=”off” _builder_version=”3.16″ button_text_size__hover_enabled=”off” button_text_size__hover=”null” button_one_text_size__hover_enabled=”off” button_one_text_size__hover=”null” button_two_text_size__hover_enabled=”off” button_two_text_size__hover=”null” button_text_color__hover_enabled=”off” button_text_color__hover=”null” button_one_text_color__hover_enabled=”off” button_one_text_color__hover=”null” button_two_text_color__hover_enabled=”off” button_two_text_color__hover=”null” button_border_width__hover_enabled=”off” button_border_width__hover=”null” button_one_border_width__hover_enabled=”off” button_one_border_width__hover=”null” button_two_border_width__hover_enabled=”off” button_two_border_width__hover=”null” button_border_color__hover_enabled=”off” button_border_color__hover=”null” button_one_border_color__hover_enabled=”off” button_one_border_color__hover=”null” button_two_border_color__hover_enabled=”off” button_two_border_color__hover=”null” button_border_radius__hover_enabled=”off” button_border_radius__hover=”null” button_one_border_radius__hover_enabled=”off” button_one_border_radius__hover=”null” button_two_border_radius__hover_enabled=”off” button_two_border_radius__hover=”null” button_letter_spacing__hover_enabled=”off” button_letter_spacing__hover=”null” button_one_letter_spacing__hover_enabled=”off” button_one_letter_spacing__hover=”null” button_two_letter_spacing__hover_enabled=”off” button_two_letter_spacing__hover=”null” button_bg_color__hover_enabled=”off” button_bg_color__hover=”null” button_one_bg_color__hover_enabled=”off” button_one_bg_color__hover=”null” button_two_bg_color__hover_enabled=”off” button_two_bg_color__hover=”null”][/et_pb_post_slider][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]